sport, corsa

sport, corsa, running, corsa per tutti

Oggi corro qui: Camigliatello Silano- Parco Nazionale della Sila.

29 agosto 2017


Finalmente un pò di fresco. 
Dopo aver trascorso un'estate al limite della sopportazione, con allenamenti estenuanti e lunghissimi di 35 km effettuati con 40 gradi all'ombra, dopo la parentesi dei 12 gradi durante il mio soggiorno nel nord Europa, eccomi qui, in Sila, a respirare finalmente un pò di aria fresca.

Vi dirò, adoro frequentare questa località durante il periodo estivo soprattutto per i suoi boschi, i suoi immensi spazi verdi e la sua aria pura che permettono di ricaricarmi alla grande. 

Bellissime sensazioni.

Camigliatello Silano è situato in Calabria, in provincia di Cosenza: una località montana nel comune di Spezzano della Sila, sulla Sila Grande. E' situato a circa 1300m di altezza, all'interno del Parco Nazionale della Sila: un bellissimo bosco con numerosi sentieri percorribili che circondano questa stupenda cittadina. 
Famosa per i suoi piatti tipici a base di funghi, peperoncini e le immancabili patate servite in tutti i modi, è il luogo ideale per riposarsi e rigenerarsi.
Quando sono qui, ne approfitto per praticare un pò di corsa in montagna con un' atmosfera unica, immersa in un paesaggio stupendo.

Si può scegliere di avventurarsi per i numerosi sentieri presenti all'interno del bosco, varie e proprie distese alberate, sia per fare escursioni che per fare corse un pò più strong e potenzianti su strada sterrata. I diversi percorsi, offrono un livello di difficoltà differente, dal più semplice al più impegnativo. Lungo la strada si potranno facilmente vedere i tipici scoiattoli della zona di colore nero, nonché alberi quali faggi, abeti bianchi e soprattutto pini larici. 
Se si è fortunati, ci si potrà imbattere anche in qualche bel fungo porcino che spunta dal terreno.



Diversamente, se si desidera correre sull'asfalto, si può optare per la corsa lungo la strada provinciale che da camigliatello prosegue verso Moccone e Fago del Soldato: essendo una strada trafficata, e non essendoci sempre passaggio riservato ai pedoni, consiglio di fare molta attenzione e di evitare uso di auricolari. la strada, partendo da Camigliatello, è prevalentemente in discesa ed il tratto è in tutto circa sette km fino a Fago del Soldato. Una volta giunti li, si potrà decidere di tornare indietro lungo la stessa strada ( ovviamente stavolta in salita, ma non eccessiva) oppure optare per fare un giro fino agli impianti di risalita di Camigliatello, con salite ben più impegnative fino ad arrivare alla zona impianti, e dopo una lunga discesa tornare fino al centro del paese ( dove si trova una bella fontana di acqua fresca e rigenerante). Volendo, si può proseguire oltre il paese in direzione del lago Cecita , ma facendo attenzione e comunque non oltre la strada che diventa a scorrimento veloce.

Il clima estivo è piacevole, temperature sui 22 gradi di max e 14-10 di minima. Prevalentemente soleggiato durante l'estate, in ogni caso i temporali sono di breve durata. 
Durante la stagione invernale, il centro urbano è famoso soprattutto per gli impianti di sci dove è possibile praticare sia sci di fondo che sci alpino. 

Il paese di Camigliatello inoltre, ogni weekend d'estate si popola di turisti provenienti da ogni parte d'Italia e sono numerosi gli eventi organizzati annualmente che riempiono e colorano di allegria questo piccolo centro montano.

Da visitare. 
Irongabry 

< Major six marathon: il mio sogno da maratoneta. Corro, dunque sono. >
di IronGabry
0 commenti

rispondi al post

Inserisci i tuoi dati qui sotto

IL MIO INSTAGRAM

segui @irongabry81 su instagram

Stasera...che sera..Dicono che chi parte per un viaggio, al ritorno non sia più lo stesso di quando è partito. Beh, di viaggi ne abbiamo fatti tanti, ma l’esperienza fatta in Africa è stata davvero unica. Fin dall’arrivo in aeroporto, ti rendi conto di come la popolazione di questa terra viva la loro vita con semplicità ed umiltà: una vera semplicità, che li porta a sorridere sempre, pur mancando tutto, pur respirando davvero la povertà che in queste zone si traduce in fame e mancanza di beni di prima necessità. Al contempo, ti ritrovi in una terra magica, fatta di paesaggi stupendi, mare cristallino, sabbia bianchissima, frutta dal sapore goloso e succulento ( che da noi non arriva). E l’ospitalità è quella che ti colpisce. JAMBO! Hakuna matata! Perché gli africani sono così, vivono la vita lentamente, e senza pensieri. Che di pensieri invece dovrebbero farsene e parecchi, ed invece no...é la loro filosofia. Si aiutano a vicenda, chi ha più da a chi a meno, e vi confesso che non ho percepito che serenità nel loro modo di fare, nel loro vivere la quotidianità così, un passo alla volta. Vivendo davvero come fratelli. Niente fronzoli, niente invidie, capelli al vento modellati dall’acqua salmastra. La fortuna di prendere in braccio una scimmietta per la prima volta e assaporare le sensazioni del momento: sembra un gattino, ma con le manine che stringono! Un sorriso, una gomma da masticare che si intravede in un angolo. Ero davvero felice.Avete anche voi dei posti del ❤️? Dei luoghi dove andare a rifugiarsi per ritrovare pace e serenità? Io si, e anche diversi. Ad esempio, ritrovarmi in riva al mare magari con un bel sole e perdermi a vista nell’orizzonte infinito, nel punto dove cielo e mare si incontrano in un abbraccio senza fine, mi da tanta calma ed energia. Il sole con i suoi raggi e la brezza del mare mi accarezzano il viso... e mi sento bene☺️ #irongabryIl respiro che rasserena e ricarica. #breathe #respira #rilassamento #irongabry#loveyourself #irongabry“Ti viene data solo una piccola scintilla di follia. Non devi perderla”R. WilliamsPrima di prendere una qualsiasi decisione, è sempre opportuno porsi la domanda “come sto”? Facciamoci caso, nella quotidianità capita di chiedere alle persone che incontriamo “come stai” ma difficilmente ci preoccupiamo di analizzarci e chiederci come stiamo. 
In realtà, la consapevolezza del nostro stato d’animo in un preciso momento, conoscere e comprendere tale stato, è il primo passo per poterlo cambiare e potenziare. 
Lavoriamo per diventare consapevoli di come usiamo il nostro cervello per provare i vari stati d’animo e ripuliamo noi stessi per fare le cose al meglio ed assumere le decisioni con la massima lucidità e ponderazione. ❤️#irongabry81 #avantitutta #ilimitisonofattiperesseresuperati #maratoneta #statodanimo #comestai #comesto #tisonovicinosempre #pnl #coaching #sorridisempre